Per favore spegnete Sgarbi dalla TV.

Quando l'ego trasforma l'intelligenza.

Non so voi, ma io mi trovo a dover cambiare canale, ogni qualvolta vedo tra gli ospiti di un talk, l’onorevole Vittorio Sgarbi.

Indiscutibile la sua preparazione culturale quanto la convincente cattedratica capacità divulgativa, per non parlare di intelletto. Come tanti personaggi divenuti fenomeni televisivi però, la sua accresciuta tracotanza mi ha stancato.

Se scrivendo di Feltri ho detto giornalista di razza scaduto al “rozzo”, in questo caso non riesco a trovare un aggettivo da accostare, in grado di contemplare tutti i negativi aspetti comportamentali dei suoi interventi.

E’ ovunque, frequenta le maggiori trasmissioni d’opinione e talk, passa con disinvoltura da tematiche serie e politiche a quelle d’intrattenimento.

Le sue attività sono poliedriche ed eccellono quasi sempre e questo sottinteso trasformismo, lo accompagna anche nelle appartenenze politiche.

Inutile dire quante denunce abbia accumulato, meno, sappiamo di quante sberle qualcuno sia riuscito a rifilargli a telecamere o riflettori spenti, uno di questi, alcune volte avrei voluto essere io, per liberarmi di tutta l’arrabbiatura repressa accumulata durante le sue ospitate.

Indubbio sia stato geniale nel crearsi un personaggio scomodo (Costanzo lo fu altrettanto scoprendolo tra i molti), polemico, arrogante a volte al limite dell’ingiurioso aggredisce al primo contraddittorio.

Ancor peggiore, se intuisce la debolezza e buona educazione dell’interlocutore lo demolisce con violenza verbale degna delle peggiori azioni tanto recriminate come bullismo.

Come, televisioni nazionali trasmettono spot pubblicità progresso contro il fenomeno e poi invitano lui che ne è ambasciatore?

Nonostante il tempo passi però, mantiene sempre inalterati i suoi sostenitori, non parlo di quelli che amano la sua cultura, quelli siamo la stragrande maggioranza ma, quelli che arringano alla faida ogni qualvolta lui è sul ring televisivo.

Solo questo credo, metta nelle condizioni gli autori televisivi di invitarlo costantemente nei loro programmi, tanto da contenderselo, come pure i partiti certi di aver un tribuno con le palle, poco addomesticabile al dovere ma catalizzatore di voti.

Negli ultimi mesi però, l’ego ha demolito l’intelligenza perché l’onorevole non riesce più a distinguere l’ambiente in cui si trova: scambia il Parlamento e le Commissioni per lo studio della D’Urso con gli sferati, è accecato dal culto del suo personaggio.

In un Paese civile e moderato, assistere ogni volta ad una superbia verbale prevaricatrice di ruoli e luoghi istituzionali disgusta, per questo il passo da intelligente di corte a villano è breve.

Spegnetelo dalla TV per favore. 

1 commento su “Per favore spegnete Sgarbi dalla TV.”

  1. cit….. “Solo questo credo, metta nelle condizioni gli autori televisivi di invitarlo costantemente nei loro programmi, tanto da contenderselo, come pure i partiti certi di aver un tribuno con le palle, poco addomesticabile al dovere ma catalizzatore di voti.

    Negli ultimi mesi però, l’ego ha demolito l’intelligenza perché l’onorevole non riesce più a distinguere l’ambiente in cui si trova: scambia il Parlamento e le Commissioni per lo studio della D’Urso con gli sferati, è accecato dal culto del suo personaggio.”

    In un apese dove chi gestisce le televisioni assume mogli di politici, giornalai di scarsa professionalità, fa programmi nazionalPopolari per sottosviluppati cerebrali come amici e fatti mie etc.. etc.. non è la D’urso e cose del genere…. SGARBI almeno dalla parte sua ha la cultura…. poi il personaggio istrionico, stupido, volgare lo conosciamo,.. nel mio paese comunista questi sarebbero a rompere le rocce in sardegna,… l’d’urso assunta a tempo determinato come “meretrice anziana” a Lugano e pagante tasse in Italia,… ed i nostri politici tutti ma dico tutti sarebbero a scontare 40 anni di lavori forzati in un Gulag…… questo sarebbe il mio paese preferito dov la democrazia non è gratis e forse non servirebbe neanche perchè siamo ammalati di politically correct, democrazia con tutto e tutti.. a breve anche i vermi da pesca avranno un partito di rappresentanza…. a tutto questo preferisco una bella dittatura… xchè la democrazia è il male del popolo. Io sono di quella razza dove poliziotti, magistrati ed insegnanti etc..devono prendere 5000 eu/mese… i politici farlo per passione verso la nazione,.. e chi sbaglia per errore umano sia perdonato e si prenda esempio dall’errore ma se ch sbaglia lo fa per potere o denaro…. a zappare la terra lui, la famiglia e requisizione di ogni bene fino alla 2a generazione per 50 anni senza se e senza ma.

    Ripeto meglio un bella dittatura che una ladra democrazia… no esiste altra strada per me… il tempo ha dimostrato che il pooplo va indirizzato, chi governa va gestito, chi zingara o ruba va eliminato o meglio usato per opere di pubblico servizio ma di carattere agricoo/industriale… non a lavorare in uno studio di amministrazione o altro…

    Per il Papa e la chiesa approvo STALIN…paghino caro e paghino il tutto…. a partire da case, ici, imu e sopratutto OGNI pedofilo 100 mio EU di penale alla chiesa da esigere con il blocco dei CC dello IOR entro 72 ore,… vedrete che piano piano Dio cederà il posto al bene comune anzichè alle stupide preghiere inutili e latrate della domenica, in veste d’oro e con valletti a reggere lo strascico papale che altrimenti andrebbe sotto il culo dell’apostolo umano.

Rispondi

Torna su
Share via
Copy link
Powered by Social Snap
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: